sciarpa di seta
Read More
Suggestions

Sciarpa seta: 4 vantaggi per averla sempre in borsa

Capita praticamente ogni giorno: prepararsi per uscire e scegliere cosa indossare può portare via davvero molto tempo, tempo prezioso che spesso non abbiamo a disposizione a causa della vita frenetica che quasi tutti conduciamo.

Ecco perché è sempre preferibile preparare con largo anticipo l’outfit da indossare il giorno dopo, così da non incappare in inutili perdite di tempo prezioso ed evitando anche errori di stile che non fanno mai piacere.

Una volta scelto cosa indossare, tocca alla borsa. Non è importante “solo” quale borsa decidere di abbinare al nostro look, se shopping bag, secchiello, tracolla o altri modelli, bensì anche il suo contenuto, che dovrà comprendere qualunque cosa necessaria (e molto spesso anche non necessaria) per affrontare al meglio la giornata, senza eventuali rinunce.

Tra le varie cose che non possono mai mancare all’interno della borsa c’è sicuramente il foulard. In apparenza potrà sembrare strano, ma sono diversi i vantaggi di cui potrete usufruire scegliendo di avere sempre a portata di mano un foulard.

Foulard di seta. Ecco perché è utile

Il foulard è certamente un accessorio che da moltissimi anni accompagna il look di donne e uomini, regalando quel tocco di personalità in più, che non guasta mai.

Il foulard di seta è adatto sempre, in ogni stagione, magari in aggiunta a una sciarpa invernale o a una sciarpa chiusa nei mesi più freddi dell’anno. Tutti dipende dalla temperatura e, naturalmente, dalla nostra occasione d’uso, unita al nostro mood, cosa fondamentale.

Il foulard è utile per molti motivi diversi, ma soprattutto perché è un accessorio fortemente versatile e adatto per essere utilizzato in molteplici vesti e in occasioni tanto eleganti quanto casual, che lo rendono un vero e proprio must-have di cui non si dovrebbe mai fare a meno.

Foulard donna: quando l’accessorio diventa un “mai più senza”

I vantaggi di avere sempre un foulard (di seta, ma anche di lana, di cashmere, ecc…) sono molti.

Di seguito i 4 da non non dimenticare e che (forse) vi faranno ricredere sull’importanza di questo accessorio.

1. Freddo non ti temo.

Può capitare in ogni momento (e ad ogni età!) di sentire un po’ di fresco o di non amare particolarmente l’aria condizionata che arriva direttamente su di noi.

Ecco dunque che un foulard in borsa e sempre a disposizione può essere davvero di grande aiuto. È facile da indossare perché è sufficiente un semplice nodo, frontale, laterale o anche nascosto, et voilà il gioco è fatto.

2. Capelli in disordine, addio.

Vi capita ogni tanto di avere poco tempo a disposizione per farvi la piega?

Oppure siete semplicemente pigre e preferite dormire 10 o 15 minuti in più, piuttosto che stare davanti allo specchio con phon e spazzola?

Ancora una volta è il foulard a fare al caso vostro. In un batter d’occhio il vostro foulard può trasformarsi in una bandana per capelli, oppure in una fascia per capelli davvero unica.

Le modalità per indossarla sono diverse, ma la buona notizia è che sono tutte davvero facili e veloci. Non ne potrete più fare a meno.

3. Bimbi piccoli e grandi.

Di certo tutte le mamme ne avranno già preso coscienza: dimenticare a casa qualcosa di indispensabile è praticamente all’ordine del giorno.

Quante volte capita (soprattutto alle mamme dei più piccoli) di essere fuori e il dolce bebè si addormenta?

Nei periodi più caldi dell’anno generalmente non è necessario coprire i bimbi, ma aria condizionata o vento improvviso possono essere fastidiosi; torna nuovamente il foulard, che avrete prontamente in borsa, ad essere il protagonista, trasformandosi, in men che non si dica, in un perfetto lenzuolo che consentirà ai vostri figli di dormire sereni.

4. Varie ed eventuali dove conviene avere un foulard

Il foulard è una sciarpa leggera, ma all’occasione è capace di diventare bandana, fazzoletto in testa, lenzuolo per bimbi, fascia per capelli, cintura, borsa e anche accessorio di stile.

Provate a scegliere un foulard di seta e legarlo al polso: in un attimo avrete un “bracciale” di tendenza e destinato a diventare parte integrante del vostro look, donando stile e unicità all’intero outfit.

Insomma, tutti i foulards possono essere utilizzati e indossati in modi davvero diversi, perfetti per accontentare praticamente tutti e tutte.

Il consiglio è quindi quello di cercare bene all’interno dei vostri guardaroba e trovare tutti i foulard di cui avete probabilmente dimenticato l’esistenza.

Cercate anche tra i capi che credevate di non indossare più e verificate di non aver scartato anche qualche foulard di seta, perché reinventarli in chiave moderna e super-fashion sarà sicuramente un gioco da ragazzi.

seta storia tessuto
Read More
News

Seta: storia di un tessuto incredibile

Inutile fare finta di niente: il mondo della moda ruota sì attorno alle tendenze del momento, a nuovi modelli e accostamenti di colore più o meno stravaganti, tuttavia a fare la differenza è (quasi) sempre il tessuto.

Di tipologie di tessuti ne esistono davvero tantissime, destinate a occasioni di ogni tipo e pensate per ogni stile e ogni necessità. Dal materiale più prestigioso a quello più semplice, ogni tessuto ha la sua storia e le sue caratteristiche, importanti da conoscere per realizzare un abito perfetto oppure un outfit speciale per un’occasione speciale.

Fra le molte proposte spicca la seta, che è sicuramente uno dei tessuti più richiesti e più apprezzati, non solo per la sua proverbiale leggerezza e morbidezza, ma anche perché è un tessuto che si presta in maniera del tutto magistrale anche per la realizzazione di dettagli o di accessori. Che sia dunque la spallina di un abito elegante, o un foulard di seta, non ha importanza. Porte aperte all’eleganza e allo stile.

Seta: sfatiamo un mito

La maggior parte delle persone, interessate o meno al mondo del fashion, è facilmente portata a pensare che la seta sia da utilizzare esclusivamente per momenti particolari, eleganti o esclusivi. Niente di più sbagliato! Se da una parte è vero che la seta porta con sé una certa raffinatezza e uno stile tutt’altro che superficiale, è altrettanto vero che anche l’outfit più casual può risaltare ancora di più scegliendo quanche accorgimento in seta.

Stola di seta oppure bandane per capelli in seta, ma ancora dettagli su gonne o bluse, possono davvero rendere d’effetto anche il look meno mondano.

Storia: storia del tessuto più amato

La seta è proprio un tessuto incredibile. Forte e delicato nello stesso tempo, morbido ma di carattere, tutte caratteristiche che rendono la seta uno dei tessuti più apprezzati e più utilizzati.

Ma come è nato questo tessuto meraviglioso? I primi a lavorare la seta furono nell’antica Cina; stando a quanto riportato dalla leggenda, pare che fu l’imperatrice Xi Ling Shi a scoprire il bozzolo e le sue caratteristiche. Si narra infatti che durante una passeggiata, l’imperatrice sfiorò casualmente un filo di seta, dopo aver notato un bruco. Fu in quel frangente che la donna avvolse il filo attorno al dito dando vita ad un piccolo gomitolo.

Alcune fonti datano l’accaduto attorno al 3.000 a.C., ma sarà solo a partire dal 300 a. C che la lavorazione della seta prenderà piede anche nei paesi vicini alla Cina, fino ad arrivare in Europa circa nel 550 d.C.

La seta nasce nel bozzolo che si forma all’interno del baco e viene trattata quando il bruco si trasforma in crisalide. Si tratta di un procedimento molto preciso nei tempi, perché se dovesse accadere tutto una volta trasformato in farfalla, il filamento verrebbe rovinato e mangiato dalla farfalla stessa.

Seta: capi must-have che non possono mancare nel guardaroba

La creazione della seta è qualcosa di realmente sorprendente. Ora tocca a noi cercare i capi giusti, rigorosamente in seta, da avere sempre a disposizione per ogni evenienza.

  • Foulards di seta. Davvero volete dire che non ne avete almeno uno nell’armadio? O magari nascosto in qualche cassetto lontano da tutto e da tutti? Ebbene è arrivato il momento di rispolverare i vostri “vecchi” foulards e trasformarli in accessori glamour. Non vi piace il foulard al collo tipo sciarpina in seta? Non amate particolarmente l’effetto stola in seta? No problem, perché esistono decine di altri modi per utilizzare un foulard di seta. Tanto per iniziare perché non provate a utilizzarlo come fazzoletto per capelli, magari tipo cerchietto o tipo bandana? Scoprirete di potervi divertire a creare ogni giorno uno stile tutto nuovo. E se ancora non vi siete convinte, provate a usare il foulard in seta al posto della cintura, facendolo passare magari attraverso i passanti di un bel paio di shorts in denim. Largo alla fantasia e alla creatività.
  • Sciarpa elegante in seta. Anche se la vostra vita non prevede party, eventi o presentazioni varie, è importante poter disporre di una sciarpa elegante, magari una stola in seta, che va bene in ogni occasione ed è un vero e proprio salva stile. Niente vi vieta comunque di utilizzarle anche in ufficio per sfoggiare sempre un look impeccabile.
  • Gonna. Non è necessario che la gonna sia interamente in seta, anche perché siamo sincere, non è che proprio a tutti i fisici renda giustizia. Ma “un qualcosa” in seta può davvero fare la differenza. Che sia un’applicazione, un’aggiunta o qualsiasi altra idea, la seta regalerà alla vostra gonna una nuova identità e una nuova personalità. Ogni momento sarà quello giusto per indossarla!
  • Pigiama in seta. Una volta provato potreste non volerne più fare a meno. La seta per dormire è ideale ed esteticamente bellissima. Delicata e leggera dona quella sensazione unica che nessun altro tessuto eguaglia. E se siete già state conquistate dal pigiama in seta, è giunto il momento di passare alle lenzuola in seta. Provare per credere!