Read More
News

Arja Cajo: la tua scelta sostenibile

Arja Cajo ha fatto della sostenibilità la propria bandiera: la founder Viola Cajo De Cristoforis ci spiega come

Arja Cajo è un brand che ama la natura. La ama per la sua bellezza, fotografandola e riproponendola come protagonista dei suoi capi e accessori. Ma la ama anche rispettandola e facendo una scelta di produzione che va sempre verso la sostenibilità.

La sostenibilità: personalizzazione e unicità

“Per Arja Cajo la sostenibilità è uno stile di vita che coincide con l’essenzialità e l’ascolto – spiega Viola Cajo De Cristoforis, ideatrice e founder di Arja Cajo – Essenzialità intesa come non spreco. Ascolto come unica risposta alle esigenze altrui”.

L’essenzialità si estrinseca in una produzione ad hoc, in base alla richiesta del cliente, quindi in un’ottica di personalizzazione e unicità e non spreco. Ma prima ancora la sostenibilità sta nella scelta della materia prima. “Solo materiali e tessuti naturali, per mettermi in ascolto della natura e delle sue esigenze: seta, bambù, cotone, lana, cachemire, lino, canapa, modal… I miei prodotti sono artigianali completamente Made in Italy, dal tessuto alla confezione. Inoltre, la scelta dei miei fornitori è fatta in Italia. Per lo più sono piccole aziende, che trattano piccoli numeri e pochi metri.

Una scelta di qualità non ha prezzo

Questo mi dà la possibilità di non produrre in più rispetto alla richiesta, ma ovviamente alza i prezzi. Ma la mia è una scelta precisa, una filosofia di vita: produrre meno, con più qualità e una maggior felicità”.

La produzione su richiesta, certo, ha i suoi tempi, non si tratta del pronto moda poiché è un prodotto unico, esclusivo, cucito su misura per te. “Bisogna che il cliente impari l’arte dell’attesa, ma dell’attesa di cose belle, una sorta di slow life che applico anche nella produzione, per fare le cose fatte bene”.

Il vero valore di questa catena di produzione è che gli ideali che Viola cerca di portare nella sua azienda vengono messi in pratica anche nella vita di tutti i giorni. “Il mio è uno stile di vita perché per prima cosa nella mia vita privata io applico queste “leggi” nel quotidiano. Faccio parte di quella categoria che less is more. La strada per arrivarci può richiedere tempo ed errori, ma cosciente che nella sintesi sta la risposta”.

Una scelta Green è anche una scelta di vita

E sta qui il segreto della sostenibilità come ascolto. “Credo che i grandi cambiamenti partano dal piccolo, dal singolo, da noi stessi e che solo così a macchia d’olio si possa arrivare al di più e ai di più, quindi sono fermamente convinta che ascoltando l’individuo e la sua richiesta si possa arrivare a grandi risultati. A un altro modo di vivere, più green e rispettoso dell’ambiente e dell’essere umano”.

Un progetto di passione

“Anche chi collabora con me fa la differenza: è arrivata a me perché trasportata dalla passione, innamorata del mio progetto. Perché prima di tutto credo in questo: nella forza della pancia e dell’amore. Nulla funziona se non si crede. E spero un giorno di creare uno spazio nostro dove le persone che collaborano a questo progetto “possano aver voglia di andare a lavorare”.

Tutte le creazioni di Arja Cajo in tiratura limitata le trovate nell’E-shop del sito, dove c’è anche la sezione You, per un capo personalizzato e su misura. Rispettoso e sostenibile, appassionato e raffinato.

Proprio come Arja Cajo, proprio come te.

Photo credit: Viola Cajo De Cristoforis

Read More
News

Sboccia un fiore Arja Cajo firmato La Milanesa

Il brand Arja Cajo, conosciuto e apprezzato per aver saputo portare il linguaggio dei fiori nel mondo della moda con i suoi foulard, sciarpe e stole impreziositi da rose, giacinti od orchidee, ora amplia la sua proposta e conquista anche il mondo dell’accessorio femminile per eccellenza. 

La novità

Nasce, infatti, una collaborazione tra Arja Cajo e La Milanesa, uno dei brand più rappresentativi di Milano, che dal 2018 propone borse iconiche, dall’anima scanzonata ma elegante, realizzate in materiali di recupero. 

Viola Cajo, fonder del brand Arja Cajo ha scelto per questa capsule collection proprio la peonia, gemma portavoce dei valori di Arja Cajo, ovvero la bellezza e la femminilità. 

Le borse hanno una tiratura limitata e sono vendibili solo su ordinazione sul canale e shop del sito www.arjacajo.it  e  saranno  disponibili anche sul punto vendita  La Milanesa  a Milano in C.so Garibaldi, 34 e sul canale e commerce.

Non solo una borsa

Per celebrare questa grande novità a suggellare questa importante collaborazione  Arja Cajo ha voluto arricchire la collezione “Twin souls” P/E 2021: un abito lungo in crêpe de chine, raffigurante proprio la peonia, che introduce la linea beachwear. Kaftani, parei e abiti, appunto, saranno disponibili accanto ai pezzi forti del brand milanese (foulard e stole), completando un guardaroba dalla raffinatezza indiscussa.

Una collezione in pre order 

Come sempre, accanto a “Twin souls”, vi è “ ForYou”, la collezione dedicata alle creazioni su misura e a richiesta, per coloro che vogliono indossare il proprio fiore e portare sempre con sé un messaggio unico.

Perchè alla base della filosofia del brand Arja Cajo esiste una filosofia di sostenibilità e di rispetto per l’ambiente. Tutte le produzioni, anche se pensate e realizzate sul concetto di collezione, vengono prodotte solo su ordine. I capi e accessori saranno quindi realizzati appositamente su ordinazione.

Il desiderio di ogni donna potrà essere realizzato.

photo credit Viola Cajo De Cristoforis

Read More
News

Marzo: regala una mimosa firmata Arja Cajo!

Nel mese dedicato alla forza delle donne, Arja Cajo vuole celebrare l’arrivo della primavera con una creazione speciale. Per far diventare chi la indosserà messaggera di speranza e di rinascita

Un fiore giallo come la mimosa, simbolo di rinascita e di femminilità. Di rinascita perché comincia a fiorire con le prime giornate calde, all’inizio della primavera: dopo la stagione fredda e senza colori, le prime gemme che fanno capolino sui rami sono questi vivaci pon pon gialli che mettono subito allegria.

Di femminilità perché tutte sappiamo che la mimosa è il fiore della donna, dacché nel 1946 fu proposta dall’UDI (Unione Donne Italiane) come simbolo della Giornata Internazionale per i Diritti delle Donne, in quanto uno dei pochi fiori a essere “disponibile” alla raccolta a inizio marzo.

Mimosa: mille significati per un unico fiore

Attenzione, però: la mimosa, come ogni fiore, non racchiude solo il significato convenzionale che tutti conosciamo, ma ne ha molti altri. Per esempio, sapevate che nel linguaggio dei fiori, la mimosa rappresenta un amore segreto? Regalandola, è come se faceste una dichiarazione d’amore e di intenti a quella persona: “Tu forse non lo sai, ma io ti amo”… Non è romantico?

Inoltre, la mimosa è anche il simbolo del sole, sinonimo della vita che trionfa sulle tenebre e sulle forze del male. Il fiore perfetto per questo periodo di transizione e di grandi cambiamenti.

Nel mese della donna, regala(ti) Arja Cajo

Amate la mimosa, ma non ne apprezzate il profumo? Desiderate un fiore che duri per sempre? Volete essere portatrici di bellezza e di speranza? Regalate e regalatevi Arja Cajo. Per celebrare la primavera e la bellezza delle donne, Arja Cajo per l’occasione lancia un’esclusiva capsule collection in cui la protagonista è proprio la mimosa: l’iconico foulard 55×55, bestseller del brand che ha fatto della femminilità e dell’eleganza la sua bandiera, si tinge di giallo, per essere indossato da donne che non hanno paura di esibire tutta la loro esuberante voglia di vivere.

Questa capsule collection la trovate nel nostro e-commerce, alla sezione “For you”, dedicata a chi desidera una creazione esclusiva. Partendo dalla mimosa, o dal fiore che più amate, Arja Cajo studierà un pensiero su misura, che racchiude un messaggio speciale, da dedicare a chi amate o da indossare per voi stesse. Per ricordarvi ogni giorno che siete uniche nel vostro genere. Proprio come le donne che scelgono Arja Cajo.

Read More
News

LA PRIMAVERA DI ARJA CAJO INIZIA OGGI!

IL BRAND ARJA CAJO, CONOSCIUTO E APPREZZATO PER AVER SAPUTO PORTARE IL LINGUAGGIO DEI FIORI NEL MONDO DELLA MODA, HA DECISO DI DEDICARE UN MESSAGGIO DI AMORE E FIDUCIA ALLA PROSSIMA PRIMAVERA/ ESTATE 2021.

Proprio così, Viola Cajo giovane fotografa milanese che ha deciso di prestare la sua arte al mondo glamour vuole mandare un messaggio positivo ed ottimista per la collezione p/e e lo fa scegliendo un fiore ricco di significato: il garofano. Ogni pezzo della collezione – sciarpe, stole, foulard e per l’estate anche Kaftani, parei e abiti  sarà creato in venti combinazioni cromatiche. Quattro corolle di quattro differenti colori, declinati su quattro sfondi diversi, insomma c’è da sbizzarrirsi nelle tonalità pastello, per andare incontro alla primavera-estate con l’animo (e il guardaroba) leggero.

I materiali

I materiali scelti sono sempre naturali e rigorosamente made in Italy: lino, cotone, seta e modal cachemire. Tessuti impalpabili impreziositi da sfumature del fiore che, a seconda dello scatto scelto, offre colori che accarezzano gli sfondi della palette di stagione. Parole d’ordine di questa collezione : purezza e  trasparenza. La qualità dei materiali utilizzati da Arja Cajo è sempre elevata e rigorosamente made in Italy, grazie alla collaborazione di fornitori pregiati.

Grandi novità

Grande novità di stagione la collezione beachwear: kaftani corti e lunghi, parei in seta e un abito in Limited Edition in seta cotone che non lascia nulla all’immaginazione attraverso un gioco di trasparenze e di colori del garofano screziato. Per la prima volta Arja Cajo ha voluto vestire la donna esaltandone la femminilità e la purezza attraverso colori tenui e delicati, in un gioco sensuale di trasparenze. Ora più che mai si ha voglia di leggerezza, di colori e di vitalità e quale modo migliore per dimostrarlo se non attraverso un fiore?

Alcuni capi e accessori Arja Cajo da oggi sono disponibili anche in Ecommerce.

sciarpa estiva perchè averne sempre una dietro
Read More
News

Sciarpe estive: perché è utile averne sempre una

Non tutti amano lo shopping, ma sicuramente la maggioranza ha il desiderio di poter disporre sempre di outfit adatti alle occasioni e che valorizzino la propria figura e i propri pregi fisici.

Ogni stagione ha le sue tendenze e i suoi capi di punta, non sempre dettati dalle passerelle e dalle maison più in voga. Ma non dimentichiamo l’importanza degli accessori, che sebbene apparentemente marginali, sono capaci di fare la differenza, stravolgendo completamente lo stile e regalando outfit davvero imperdibili.

Durante i mesi più caldi dell’anno è facile lasciarsi andare a colori e tessuti leggeri, che lascino la pelle libera di respirare, senza costrizioni. Pensando al ricco mondo degli accessori, invece, è bene sapere che ci sono alcuni must-have da avere sempre a portata di mano.

Sciarpa leggera: ecco perché dovete averla

Sciarpe leggere e foulard sono dei veri e propri evergreen, ma non è solo alla moda che guardano, perché se da una parte sono dei veri alleati di stile, dall’altra sono fortemente utili in diverse circostanze. Soprattutto in primavera e in estate.

Potrà sembrare strano, poiché in estate la tendenza è quella di scoprirsi, ma il foulard vi farà prendere atto della sua utilità, o meglio, del suo essere praticamente indispensabile, a tutte le età e in qualsiasi momento della giornata.

Portare con sé, magari nella borsa, un foulard di seta o una sciarpina leggera è importante. Vi ripara dal vento, perché nei mesi più caldi una folata di aria può arrivare all’improvviso e dare fastidio a gola, viso e testa.  Le sciarpe estive possono servire a proteggerci da un’aria condizionata impostata su temperature per noi troppo basse, come può accadere su treni, pullman, negozi, uffici, ecc… Ma il foulard è molto di più.

Il consiglio è dunque quello di preparare, insieme all’outfit perfetto, anche un bel foulard, ma anche una stola, una pashmina o uno scialle, da abbinare alla vostra scelta di look, così da non farvi mai cogliere impreparate. Addio ansia da look e largo al divertimento di giocare con abiti, accessori, acconciature e make-up.

Foulard di seta. Quando serve

Oltre a essere utile per sopportare climi o temperature a noi meno congeniali, il foulard e le sciarpe leggere si prestano alla perfezione anche per altri utilizzi.

Quali? Per esempio, se siete mamme (ma anche zie!) potrebbe capitarvi di essere a spasso e di far addormentare il vostro bebé: ecco che in estate, per proteggerli dal fresco o anche dal sole, una sciarpa leggera torna piuttosto utile.

Se invece siete in vacanza, magari al mare, avrete ancora più occasioni per scegliere come indossare stole, foulard e sciarpe leggere, perché non si tratta di sole sciarpe da donna, ma di accessori dalle molte facce e dall’estrema versatilità.

Il foulard è perfetto al collo, ma lo è ancora di più se indossato come pareo o come fascia per capelli o come bandana per capelli. Sarà favoloso anche indossato durante i party estivi, purché annodato con stile!

Sciarpe estive e foulard. Occasioni d’uso

Oltre ai party in spiaggia e alle passeggiate all’aperto con i più piccoli, la sciarpa leggera può aiutarvi anche nelle situazioni più difficili. Se volete valorizzare un outfit un po’ troppo “basic” ecco che il vostro accessorio sarà al vostro fianco per aiutarvi. Basterà scegliere la fantasia e i colori più adatti alla situazione e al vostro stile e il gioco è fatto, otterrete un look eccezionale con l’utilizzo di un solo foulard. Niente male vero?

Se invece rientrate nella categoria fashion addicted o super creative, il consiglio è quello di osare lasciandovi trasportare dalla passione e dalla fantasia. Potreste dare vita a stupende borse utilizzando un semplice foulard, magari anche quello ritrovato nell’angolo più nascosto del cassetto dimenticato del vostro guardaroba.

Se poi non volete dedicarvi al “taglia e cuci” vi basterà realizzare un paio di nodi accurati e la vostra borsa estiva assolutamente originale sarà già pronta a rubarvi la scena! Nel dubbio scegliete le fantasie floreali o le micro-fantasie, perfette per accompagnare diverse tipologie di stili e in grado di festeggiare la primavera come merita.

Il foulard deve diventare un fedele compagno di viaggio e di uscite, perché potrebbe salvarvi anche da alcune situazioni un po’ più imbarazzanti. L’acconciatura che avete non regge più?

Avete scordato di ritoccare quella ricrescita un po’ bruttina che sicuramente tutti noterebbero? Oppure avete quel taglio di capelli che proprio non riuscite a tenere a posto? Cosa potrebbe aiutarvi più di un bellissimo foulard di seta in testa? Turbante, fascia o bandana non fa differenza, perché l’importante sarà sentirvi perfettamente a vostro agio, sempre e ovunque.

Non vi resta dunque che reperire tutti i foulard che potete, perché certamente arriverà l’occasione per sfoggiarli tutti.

Che sia andando a un matrimonio oppure a fare una semplice passeggiata in famiglia, con amici o colleghi. Insomma, le sciarpe estive saranno le vere protagoniste della stagione… Insieme a voi ovviamente!

qualità stampa foulard seta
Read More
News

Stampa foulard: come riconoscere la qualità

Scegliere di indossare capi di qualità prevede, nella maggior parte dei casi, una certa conoscenza dei tessuti, delle lavorazioni e, perché no, anche delle aziende che realizzano tali capi.

Per quanto riguarda il variegato mondo degli accessori, molto si può imparare per acquistare e scegliere capi di qualità. Quando si parla di qualità si intende come caratteristica a 360 gradi, che coinvolge l’intero processo di creazione dell’accessorio stesso. La qualità di un capo è un valore importante, da difendere e diffondere nel tempo.

Un foulard di qualità è un foulard per il quale è stato utilizzato un buono o un ottimo materiale, a cui seguono altre tipologie di lavorazione, come quella della stampa o delle applicazioni di dettagli.

Un foulard di seta, una stola in lana o una sciarpa in cashmere possono racchiudere al loro interno un grandissimo lavoro che dona valore grazia all’artigianalità di un capo interamente realizzato a mano. Pensate al lavoro che può esserci dietro un capo le cui applicazioni, perline, paillettes vengono applicate interamente a mano, una dopo l’altra.

Tante volte a rendere unico e speciale un capo di abbigliamento oppure un accessorio sono i “piccoli dettagli” quelli che apparentemente appaiono come meno significativi, ma senza i quali il prodotto non avrebbe lo stesso appeal, lo stesso significato o ancora la stessa bellezza.

Ecco dunque che ancora una volta la qualità del lavoro svolto risulta fondamentale ed essenziale per farne una valutazione oggettiva.

Creare sciarpe che siano sciarpe alla moda o sciarpe lavorate a mano e di qualità è un processo che passa spesso per la stampa. Certo non sono solo i foulard a essere utilizzati per le stampe, ma è interessante capire come una certa immagine venga applicata sul nostro foulard, così da poterne comprendere la qualità e la lavorazione che vive al suo interno.

Stampa su tessuto. Molte le tecniche e molti i risultati

Riconoscere una stampa di qualità può essere un’abilità da affinare. Una cosa è comunque certa: prima di essere un capo di qualità, per procedere all’acquisto è indispensabile che piaccia da un punto di vista estetico o che sia utile a livello funzionale.

Guardando invece alla stampa, molte sono le tecniche che si possono scegliere per trasferire sul tessuto un’immagine o una fotografia. Stampa sublimatica, stampa a getto d’inchiostro, stampa serigrafica e più ne hapiù ne metta, ma la cosa fondamentale è che sia una stampa capace di rimanere intatta anche dopo moltissimi utilizzi e intatta dopo i molti lavaggi che i capi inevitabilmente devono subire stagione dopo stagione.

Vero è che la tecnica di stampa può variare a seconda del tessuto sul quale si vuole riprodurre l’immagine, tuttavia per ogni materiale è possibile realizzare stampe di qualità. Dalla seta all’organza di seta, passando per cotone, lana e altri ancora.

Quindi, per riconoscere una stampa di qualità, pur non avendo particolari competenze in materia, affidatevi al tatto e alla vista, perché toccando e guardando il foulard e la sua stampa, riuscirete a farvi un’idea della stampa, percependone la qualità più o  meno buona. Capirete immediatamente se vi trovate di fronte a una stampa che resiste ai lavaggi oppure a una che dopo poco tempo inizia a rovinarsi.

Sciarpe da regalare: puntate sulla qualità

Potete scegliere sciarpe di lana particolari, perfette per la stagione invernale, oppure puntare tutto su foulards di seta per la stagione più calda. Qui potrete solo sbizzarrirvi  scegliendo la stampa più adatta alla persona che andrà a ricevere il regalo. Un consiglio: con le stampe floreali non si sbaglia mai. Lo sapete che i fiori parlano un linguaggio tutto loro? Ogni fiore porta con sé un messaggio e un significato, che sono una bellissima idea per un regalo unico e indimenticabile.

Un fiore per ogni donna e per ogni mood, applicato sapientemente dall’abilità di maestri artigiani, è qualcosa che unisce la qualità e la bellezza estetica, dando vita a un accessorio personalizzato e speciale. Si trtto quindi di un pezzo unico e contemporaneamente di una vera e propria opera d’arte da indossare. In questo caso la qualità è garantita!

Foulard: stampa, colore e…

Stampa e colore donano personalità al foulard o alla sciarpa, ecco perché è importante sceglierli con attenzione, così da farvi creare un oggetto di valore che vi possa durare nel tempo e che sia un vero e proprio must-have, dallo stile intramontabile e perfetto per dare quel tocco di eleganza in più in ogni occasione e in con qualsiasi outfit.

Largo dunque alla fantasia e alla voglia di comunicare attraverso i nostri capi di abbigliamento; tutto ciò che indossiamo racconta qualcosa di noi e per questo è importante selezionare il look spendendoci qualche minuto in più, per evitare di pentirsi poi della scelta fatta.

foulard personalizzati arja cajo con stampe fiori
Read More
News

Foulard personalizzati: scopri come crearlo

Ogni epoca ha le sue mode, le sue tendenze e, che piaccia o meno, siamo (quasi) tutti parte del vortice legato al mondo del fashion.

Ma se da una parte ci sono i più accaniti amanti delle passerelle delle fashion week più importanti del mondo, dall’altra c’è chi vuole dare al proprio look sempre un tocco di personalità, in qualsiasi momento e in tutte le occasioni.

Puntare all’unicità non è sempre facile, tuttavia ci sono alcuni accessori e alcuni capi che non passano mai di moda, stagione dopo stagione e anno dopo anno.

Basta per esempio guardare le immagini della grandi dive del passato per ritrovare alcuni capi e accessori che ancora oggi utilizziamo, anche se in modo differente.

Gli stili cambiano, le mode tornano e il bello è saper fare proprie, ogni volta, le tendenze proposte dai designer (più o meno famosi), senza mai rinunciare al proprio modo di essere e di interpretare gli outfit a nostro gusto ed esigenza.

Foulard donna. L’accessorio must-have che rende unico il look

Tra le possibilità di personalizzazione che si possono scegliere per dare al nostro guardaroba sempre un tocco di unicità, troviamo il foulard, con tutte le sue diverse facce.

Personalizzare un foulard significa spesso essere creativi, o almeno affidarsi a chi può esserlo al posto nostro; tutti i tipi di sciarpe si possono indossare in maniera rivisitata, tanto nella maniera di potarle, quanto nelle stampe e nei colori, oggi come oggi modificabili al fine di creare sciarpe che siano sempre sciarpe alla moda.

Innanzitutto, per dare innovazione e freschezza al nostro outfit, potremmo iniziare prendendo in considerazione tutte le opzioni in cui si può declinare il foulard, qualsiasi dimensione presenti.

Si tratta infatti di un accessorio estremamente versatile, capace di trasformarsi rapidamente e diventare tanti oggetti diversi sempre al nostro servizio.

Il foulard è sì una sciarpa leggera, ma è anche una bandana per capelli, una bandana al polso, una cintura creativa, una borsa (o parte di essa) e tutto ciò che saprete creare utilizzando i vostri foulard, anche quelli che apparentemente vi sembrano più fuori moda, o dalle stampe meno appetibili.

Ogni occasione è quella perfetta per sfoggiare il proprio stile, cercando di far risaltare i punti di forza di viso e fisico, riuscendo così a raccontare se stessi e il proprio mood, anche negli eventi più importanti. Ciò che indossiamo parla di noi e, proprio per tale motivo, è bene scegliere con attenzione l’outfit in ogni momento e gli accessori giusti da abbinare.

Foulard personalizzati: arte da indossare

Tutti i capi creati ad hoc per noi sono da considerare come un vero tesoro, unico nel suo genere.

Lo stesso vale per le sciarpe creative e i foulard di seta realizzati appositamente per noi nella stampa, nel colore o anche nel tessuto. Le sciarpe lavorate a mano diventano quindi delle vere e proprie sciarpe su misura, pensate e realizzate per incontrare i gusti e le necessità di chi andrà a indossarle, abbinandole ai propri outfit ogni giorno (o almeno quasi).

I foulards in seta sono tra i più frequenti all’interno degli armadi e non di rado capita di dimenticarli o di considerarli poco utili, senza prendere in considerazione tutti i possibili usi dell’accessorio evergreen per eccellenza.

Pensata per tutte coloro che vogliono sempre indossare sciarpe alla moda, ma non esclusivamente sciarpe di marca, la possibilità di personalizzare il proprio foulard è davvero interessante, a tutte le età.

Guardandoli a primo impatto, ciò che colpisce maggiormente dei foulard di seta (ma anche di altri tessuti) sono le stampe.

Avete mai pensato di indossare un foulard scegliendo tutte le sue caratteristiche?

Ebbene è possibile e il risultato può dare vita a vere opere d’arte da indossare, nate da stampe di qualità, frutto spesso del lavoro di fotografi e fotografe di grande talento.

Foulard personalizzati. Con le stampe floreali non si sbaglia mai

I gusti sono gusti, tuttavia ci sono alcune tipologie di stampe che non passano mai di moda, e che mettono d’accordo (quasi) sempre tutte.

È il caso del foulard con la stampa a fiori o con microfantasia floreale, magari creati artigianalmente. Indossare una stampa riportante un fiore specifico è un modo come altri per comunicare qualcosa di noi: avete mai sentito parlare del linguaggio dei fiori?

Immaginate di poter decidere voi la grandezza, il tessuto e il fiore da indossare, et voilà, il vostro foulard personalizzato è fatto ed è ptonto a raccontare al mondo i vostri sentimenti e il vostro modo di essere.

Lasciate poi passare un po’ di tempo e scoprirete di non poter più fare a meno dei vostri foulards, perché ogni giorno e in ogni stagione sapranno essere ciò di cui avete bisogno. Mica poco!

foulard per bambine
Read More
News

Foulard bambina: ecco perché è indispensabile

Non è certo un segreto: diventare genitori cambia la vita, in ogni suo aspetto. Spesso di corsa, mamme e papà devono fare i conti con un’organizzazione familiare che lascia sempre poco spazio ad altre attività.

Ecco dunque che l’obiettivo quotidiano di ogni genitore è quello di non farsi (quasi) mai cogliere impreparato, cosa che non sempre riesce al meglio, nonostante l’impegno e i tanti tentativi giorno dopo giorno.

Fra le moltissime sfumature a cui si deve badare ci sono tutti quegli aspetti che in apparenza possono sembrare frivoli o di poco conto, ma che nella realtà costituiscono motivi di stress, anche piuttosto intenso, se protratti nel tempo.

Ad aiutare le mamme di oggi a vivere con più tranquillità c’è l’organizzazione, studiata spesso fin nei minimi dettagli.

Nella top ten delle organizzazioni c’è quella della borsa. Il sogno di ogni donna (mamme e non) è quello di avere sempre la borsa perfetta sotto al punto di vista sì dello stile, ma anche del contenuto, così da non dimenticare mai a casa (o altrove) niente di importante o, ancora peggio, di indispensabile, come un ciuccio, un cambio, o un semplice pacchetto di fazzoletti.

Borsa bebè: cosa avere sempre a portata di mano

Le cose che le mamme, le nonne, le tate o chiunque si occupi del bimbo, devono avere a disposizione sono fin troppe e naturalmente riguardano principalmente il bebè: dalle creme protettive ai pannolini, dai biberon ai ciucci, dai cappellini alle calzine.

Insomma, un vero e proprio guardaroba ambulante, di cui si rischia molte volte di dimenticare pezzi, praticamente ovunque.

Quando poi i piccoli iniziano a crescere un po’ e diventare leggermente più autonomi, ecco che si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel, ma la verità è che nella nostra borsa terremo per sempre qualcosa che servirà (o potrebbe servire) ai nostri figli e figlie, anche quando avranno abbondantemente superato i 18 anni!

C’è poi un accessorio la cui presenza può tornare utile tanto alle mamme quanto alle figlie. Quale? Il foulard.

Si tratta di un oggetto pratico e capace di occupare poco spazio, riuscendo a trasformarsi in molti modi differenti e incontrando le esigenze di tutte. È un vero must-have salva stile e anche molto, molto di più. Non vi resta che provare, per scoprire tutto l’universo che ruota intorno a un accessorio tanto semplice quale può essere un foulard.

Il foulard (di seta generalmente, ma la scelta del tessuto dipende solo da voi) è perfetto sempre, facile da ripiegare se non utilizzato e, solo portandolo in borsa, vi accorgerete di quanto ne usufruirete, domandandovi come avete fatto senza fino a quel momento.

Foulard e mamme. Perché portare sempre in borsa il foulard

Ecco alcune occasioni in cui sarete felicissime di avere a disposizione un foulard (o eventualmente una pashmina, una sciarpa leggera o anche sciarpe invernali se il clima lo prevede).

Foulard per allattare.

Le mamme dei più piccoli si troveranno molto spesso nella situazione di allattare in luoghi pubblici o all’aperto.

Allattate ma avete il desiderio di ritagliarvi comunque un po’ di intimità con il vostro piccolo anche quando non siete tra le mura domestiche, sentendovi sempre a vostro agio? Optate per un foulard leggero, magari in seta o in organza di seta, da adagiare delicatamente sul vostro petto e il gioco è fatto.

Foulard non tralasciare mai lo stile.

Rendere unico il look della vostra bambina può rivelarsi una sfida.

Scegliere il foulard è un’ottima idea principalmente perché potrete coinvolgere la piccola facendoglielo indossare al collo, in vita come cintura, in testa come bandana o come fascia per capelli, ma anche come copricostume in estate, riuscendo così a solleticare anche la sua curiosità e facendola giocare con le varie proposte di outfit.

Non è meraviglioso? Vanno bene tutti i foulards, ma anche le stole eleganti, bellissime di ogni colore (stola rosa cipria, stole bianche, stole corallo, ma anche oro, argento…) perché si possono scegliere per creare look da bimba davvero strepitosi.

Foulard per proteggerli dal fresco.

Durante i mesi più caldi dell’anno può capitare di trovarsi fuori e aver necessità di coprire i bambini quando si addormentano.

Aria condizionata o vento fresco potrebbero risultare fastidiosi ed ecco che torna utile nuovamente il foulard che avremo messo prontamente in borsa.

Il foulard di seta diventa anche lenzuolo, tutto dipende dalle nostre necessità e dalle occasioni d’uso.

Il foulard è libertà.

Sentitevi quindi libere di osare e giocare con i foulards e le loro stampe, ma l’importante è che vi ricordiate sempre di portarne uno in borsa, perché con un solo accessorio ne avrete a disposizione molti altri, perfetti per salvarvi dalle situazioni più diverse, con l’aggiunta di un tocco di stile, che non guasta mai.

La parola d’ordine per non essere mai impreparate in ogni momento della giornata è solo una: foulard.

significato fiori foulard arja cajo
Read More
News

Fiori bellissimi: 9 significati floreali da indossare

Quasi tutte le donne amano i fiori, che non vuol dire solamente apprezzare un mazzo di rose rosse, bensì godere delle meraviglie floreali a 360 gradi. Se da una parte infatti c’è chi adora ricevere bouquet, dall’altra c’è chi ama i fiori sotto diversi punti di vista, anche quelli meno convenzionali.

I fiori regalano emozioni e da sempre si sa che c’è un significato per ogni fiore, capace quindi di esprimere sentimenti e sensazioni, diventando un vero e proprio dono unico e “su misura”. Anche i fiori dipinti o stampati sui capi di abbigliamento e sugli accessori che indossiamo trasmettono molto della personalità, raccontando, attraverso la loro presenza, qualcosa di noi e del nostro essere.

Quando scegliamo di indossare un abito piuttosto che un altro, optando per particolari accessori, trucco e acconciatura, stiamo già comunicando molto; ecco perché scegliere con cura i propri outfit è un’attività importante, da non trascurare e a cui dedicare il giusto tempo e le relative energie, per ottenere un risultato soddisfacente e sempre adeguato all’occasione.

Significato dei fiori e abbigliamento

Cosa c’è di più bello se non ricevere un regalo inaspettato e perfetto per noi? Un esempio? Un foulard (di seta, ma anche in organza) riportante una splendida stampa floreale scelta con cura, ovvero una stampa floreale con un significato speciale e adatto alla nostra personalità. I fiori hanno un loro linguaggio e, se conosciuto, permette di stupire gli altri con il loro significato.

Di fiori ne esistono tantissimi e di conseguenza altrettanti sono i loro significati. Eccone alcuni tra i più diffusi da cui trarre spunto per personalizzare regali o semplicemente per conoscere cosa vogliono dire i fiori sui capi e sugli accessori che già possediamo.

Calla. La calla è il fiore dell’amicizia, che esprime stima e bellezza. Il suo nome deriva dal greco antico e significa bello, che richiama eleganza e nobiltà. Candida e dall’estetica inconfondibile, la calla è perfetta per ricordare ai nostri affetti un sincero sentimento di amicizia sincera.

Giglio. Il giglio è sinonimo di purezza. La leggenda narra che la sua nascita sia da ricondurre a quando una goccia di latte cadde dal seno di Giunone, mentre allattava Ercole in fasce. Nonostante oggi esistano molteplici varianti di colori, il giglio nasce bianco ed è proprio al giglio bianco che si associa il valore della candida purezza e della nobiltà d’animo.

Girasole. Il girasole comunica allegria. Il suo colore giallo vivace simboleggia il sole e comunica gioia e vitalità. Si tratta di un fiore che richiama l’estate con la sua spensieratezza e voglia di vivere.

Orchidea. L’orchidea è il fiore dell’armonia, dell’eleganza, del fascino e della sensualità, perfetta da regalare a una persona per la quale si prova un sentimento di ammirazione pura e sincera.

Lavanda. Quello della lavanda è un fiore molto diffuso e una profumazione molto apprezzata, tuttavia il suo significato è oscuro alla maggior parte di noi. La lavanda, infatti, significa diffidenza. Richiede di prestare attenzione a qualcosa e deve questo significato al fatto di essere un fiore molto amato da api e vespe, creature facilmente presenti accanto alle piante di lavanda. Fate dunque attenzione quando deciderete di regalare lavanda.

Margherita. La margherita è per eccellenza simbolo di semplicità, spensieratezza e solarità. Se da ua parte molti non si accorgono neanche della sua presenza nei campi e nei prati, dall’altra c’è chi si affida alla margherita e ai suoi petali per “scoprire” se il proprio amore è ricambiato (il famoso m’ama, non m’ama fatta sfogliando i petali della margherita).

Mimosa. Molti ricordano l’esistenza della mimosa solamente in prossimità dell’8 marzo, la Festa della Donna, caratterizzata e festeggiata proprio attraverso la mimosa. La mimosa è infatti simbolo di forza femminile e di femminilità: apparentemente delicata e fragile, la mimosa racchiude forza e resistenza.

Rosa. La rosa è il fiore più regalato e più conosciuto, ma ogni colore rimanda a un sentimento. La rosa rossa significa amore, la rosa rosa incarna la dolcezza, la rosa gialla vuol dire gelosia, la rosa bianca rappresenta la purezza e la rosa arancio comunica il desiderio. Da sempre la rosa è uno dei fiori che l’universo femminile gradisce ricevere più di tutti in assoluto, poiché simbolo di amore. Ma fate attenzione al colore…

Fiori da regalare, fiori da indossare

Per ogni fiore c’è un significato ed è bello scoprire che attrverso di essi e possibile mostrare qualcosa. C’è un fiore per tutte le occasioni, anche per le giornate “no”: perchè dunque non cogliere l’occasione e puntare su capi di abbiglimento floreali, cercando quello che meglio si intona con il nostro mood del momento? Scoprirete che è molto divertente e coinvolgere le amiche sarà inevitabile!

Largo dunque ad abiti, gonne, bluse o ancora sciarpe invernali floreali, foulard di seta, ma anche stole eleganti, scialli estivi e pashmine… purché rigorosamente a fiori.

 

attrici che hanno reso famoso il foulard
Read More
News

5 dive del cinema che hanno reso celebre il foulard

Accessorio chic e mai fuori moda, il foulard ha segnato il mondo della moda e conseguentemente anche il mondo dello spettacolo sin da subito. Si tratta infatti di un capo dall’origine piuttosto antica ma che ancora oggi si presenta estremamente moderno e attuale, in ogni forma, in ogni dimensione e realizzato con tutti i tessuti disponibili.

Molte sono le modalità che si possono utilizzare per indossare un foulard di seta e infiniti sono i modelli di foulard che si possono abbinare a ogni outfit, basta dedicarvi un po’ di tempo e fare qualche tentativo. Il foulard è un vero e proprio capo must-have, adatto ad ogni età e sempre pronto a confermarsi accessorio salva stile in ogni momento. Insomma, puntare sulla versatilità del foulard è sempre una buona idea!

Foulard: un solo accessorio per quattro stagioni

Ogni stagione è quella buona per indossare i foulards. Se da una parte la stagione estiva richiama colori accesi, fantasie, tessuti leggeri, morbidi e scivolati che bene si intonano con sciarpe leggere, mantelle estive, stole in seta, stole particolari in seta, organza di seta o chiffon e molto altro ancora, dall’altra la stagione invernale vuole tutt’altro. Maxi sciarpe in seta sono comunque utilizzabili anche durante l’Autunno-Inverno, ma certamente, quando le temperature iniziano ad abbassarsi, le opzioni più valide sono mantelle di lana, stole a maglia, stole in lana, sciarpe lana e seta, stole/scialli in cashmere o il classico sciarpone nero, sempre pratico, facile da abbinare e perfetto per la vita quotidiana.

Nel corso degli anni sono state diverse le dive del grande schermo che hanno recitato indossando foulard o ancora che si sono presentate con il foulard in occasioni speciali e davanti a telecamere e macchine fotografiche. Simbolo di eleganza senza tempo e di raffinatezza, il foulard è diventato famoso nel corso degli anni.

Ecco 5 dei nomi che hanno reso ancora più celebre il foulard

Grace Kelly

Attrice di fama internazionale, Grace Kelly è da sempre una delle icone della bellezza femminile. Semplice e contemporaneamente ricercata, l’eleganza della bellissima Grace è spesso ruotata attorno al foulard. Indossato principalmente al collo, il foulard di seta si presenta come un accessorio perfetto per completare un look unico e simbolo di un’epoca. Oltre ad aver proposto il foulard di seta al collo, la Principessa di Monaco è stata sovente fotografata anche mentre indossava il foulard in testa, appoggiando le estremità attorno al collo, valorizzando i lineamenti di un viso praticamente perfetto.

Audrey Hepburn

Una delle più amate e ricordate attrici di sempre è sicuramente Audrey Hepburn. Come dimenticarla in “Colazione da Tiffany”? Emblema di stile e di eleganza, Audrey Hepburn è stata una delle figure dallo stile più imitato e più invidiato. Una delle immagini di Audrey Hepburn che più sono presenti nella memoria di oggi la ritrae proprio mentre indossa foulard e occhiali da sole (cat-eye); il foulard è indossato in testa e annodato semplicemente sotto al mento, lasciando spazio al viso e a una piccola porzione di acconciatura sul davanti, anche lei impeccabile.

Valentina Cortese

Definita anche la “diva con il foulard”, Valentina Cortese è stata una delle figure più celebri del cinema e del teatro italiano. Quasi sempre immortalata con un foulard in testa indossato aderente e annodato sulla nuca, Valentina Cortese ha sempre raccontato un’eleganza “in foulard” e si è aggiudicata il titolo di diva, una delle ultime del cinema e del teatro italiano, che si è spenta nel luglio del 2019.

Wanda Osiris

Giovani e meno giovani ricordano Wanda Osiris. Celebre la sua discesa dalla scalinata con tanto di super-mantello e foulard rigorosamente in testa. Tra piume, paillettes, acconciature voluminose e tacchi altissimi Wanda Osiris ha contribuito a consacrare il foulard come accessorio moda, emblema di stile e femminilità.

Moira Orfei

Attrice, personaggio televisivo e soprattutto regina del circo italiano, Moira Orfei si è da sempre distinta per la sua personalità e per il suo look unico. Dalle acconciature al make-up il personaggio di Moira Orfei è sempre stato circondato da simpatia e originalità. Moira Orfei ha indossato molte volte il foulard in testa, stile turbante. La sua famosa acconciatura ha sempre sfidato le leggi della gravità e ha reso il suo look singolare ed eccentrico.

Foulards dive e non solo

Quelli sopra citati sono solo alcuni dei nomi di icone dello spettacolo che hanno segnato la storia, presentando uno stile e un’eleganza unica e a tratti particolare. Ad accomunare tutte e cinque le personalità c’è il capo evergreen: il foulard di seta, bello ieri e oggi, soprattutto se rivisitato in chiave moderna, abbinandolo ad un outfit contemporaneo e in linea con i trend del momento. Per non sbagliare date uno sguardo alle passerelle delle maison che più incontrano il vostro stile e troverete sicuramente numerosi spunti per proporre un look sempre al top.

foulard quadri artistici
Read More
News

Foulard o quadri: quando l’arte diventa moda

Il settore della moda da sempre permette a creativi (giovani e meno giovani) di tutto il mondo di esprimere la propria arte e il proprio io, attraverso la realizzazione di capi, calzature, bijoux e accessori che fanno parte di una precisa idea di stile che cambia e si evolve stagione dopo stagione, reinterpretando e rivisitando.

Quando un designer pensa, realizza e distribuisce capi di abbigliamento (e accessori di vario genere) spesso lo fa per comunicare qualcosa, per raccontare una storia, o “semplicemente” per esprimere il proprio pensiero e la propria idea di creatività. Vale lo stesso per ogni categoria di artisti, che siano pittori, disegnatori, scrittori, fotografi, ecc… Insomma, tutti hanno qualcosa da raccontare.

Certo il confine tra moda e arte è molto labile, tanto che sono davvero moltissimi i capi di abbigliamento che si presentano come vere e proprie opere d’arte da indossare. Basti pensare a capi dipinti a mano, piuttosto che accessori nati da una ricerca tanto dettagliata e meticolosa che può apparire persino esagerata. Immaginate per esempio un foulard donna, magari un foulard di seta, che riporta una stampa floreale realizzata ad hoc per il cliente ultimo e creata partendo da una fotografia scattata con l’idea di farne un accessorio moda, ma non solo. Ecco che nasce una vera e propria opera d’arte, che sia essa da indossare, o da esporre.

Foulard da indossare o foulards da appendere in soggiorno?

I foulards donna possono essere foulard di seta, ma anche stole eleganti, sciarpe di lana, pashmine, ma anche uno scialle seta con frange o una maxi sciarpa in lana e chi più ne ha più ne metta, ma la verità è che ogni foulard è capace di dare un tocco di personalità ad ogni look, regalando stile in ogni stagione.

Il foulard è uno degli accessori più versatili che esistano. Se da una parte infatti può essere utilizzato nella sua accezione più comune e quindi al collo, dall’altra il foulard di seta si può utilizzare come pareo, come top, come fascia per capelli (pensate anche ai fulards come bandane per capelli), ma anche come cintura in vita.

Esiste però anche un altro modo per sfoggiare i foulards, generalmente quelli più belli o che per noi rappresentano un significato o un momento particolare ed è quello di trattarlo come complemento di arredo. Ebbene sì, sono in molti ad appendere foulard (di vario genere) che per l’occasione vengono incorniciati e preparati appositamente per essere esposti in ogni stanza della nostra casa.

Foulard o quadri? Ecco come sceglierli

Quando scegliamo di indossare un capo piuttosto che un altro oppure un accessorio o un bijoux, lo facciamo sempre (o almeno quasi) dando uno sguardo al look e alle tendenze del momento, ma anche all’occasione d’uso e alla praticità.

Tutto ruota attorno all’armonia di un outfit studiato in ogni dettaglio. Ecco perché la stessa cura che utilizziamo quando scegliamo il nostro abbigliamento è da utilizzare quando arrediamo o abbelliamo la nostra casa.

Scegliere i quadri che andranno ad abbinarsi al resto dell’arredamento non è sempre semplice, perché molti sono gli aspetti da valutare. Primo su tutti è la dimensione: pensando di voler incorniciare un foulard particolare è importante sceglierne uno che sia di una dimensione adatta alla grandezza della stanza che lo conterrà; è importante che tutto risulti armonioso ed equilibrato, senza appesantire troppo le pareti, ma contemporaneamente che sia ben presente e visibile agli occhi tanto degli ospiti, quanto dei padroni di casa.

Il secondo punto da considerare è legato allo stile del foulard che abbiamo scelto di esporre in cornice. La fantasia e i colori del foulard di seta che abbiamo scelto di esporre devono essere intonati con le pareti e il resto dei mobili o degli oggetti di design che completano il nostro nido. Fate attenzione anche alla tipologia di cornice che andrete ad abbinargli e al materiale della stessa, perché l’effetto finale dovrà essere perfetto.

Terzo punto ma non meno importante da considerare è la tipologia di stampa e il significato che porta con sé. Ci sono alcuni soggetti che si prestano meglio di altri ad essere appesi alle pareti di casa. Pensate per esempio a quanto sarebbe interessante e bello poter appendere un foulard unico e realizzato interamente secondo i nostri gusti. Magari un bel foulard in seta o in organza di seta che riporta un fiore scelto con attenzione in base al nostro carattere e ai nostri punti di forza.

Foulards: tra design e arredamento

Ogni casa parla di chi la vive, nelle sue abitudini e nelle sue preferenze estetiche e per questo quando si scelgono gli arredi e i vari oggetti che la arricchiranno ci vuole sempre un po’ di impegno e di pazienza.

Anche chi non ama particolarmente dedicarsi alle pareti e alla scelta dei quadri può trovare un ottimo alleato nel foulard, bellissimo da vedere e particolarmente d’effetto su tutti gli ospiti. Provare per credere!

foulard bambini borsa mamma
Read More
News

Ecco perché le mamme amano i foulard

Quando una donna diventa mamma, tutto di lei cambia, dal fisico alle priorità della vita. Ci vuole un po’ di tempo, ma una volta trovata la quadratura del cerchio, la vita da mamma trova il suo equilibrio tra bambino, casa, lavoro e perché no, anche un po’ di tempo libero.

Quando si esce le prime volte con il piccolo neonato, la tendenza della mamma è quella a portare con sé una borsa piena di ogni sorta di oggetti che, non si sa mai, potrebbero servire una volta chiusa la porta di casa. Con il passare del tempo poi ogni mamma inizia a fare una selezione di cosa è veramente importante avere sempre con se e di cosa no, riuscendo a dimezzare le quantità di oggetti e di conseguenza anche il peso e l’ingombro.

Cosa non può mancare nella borsa della mamma

Se da una parte ci sono oggetti dedicati solo ed esclusivamente al bambino, che non possono mai mancare (come ad esempio ciucci, biberon, salviettine e pannolini, naturalmente per le mamme dei più piccoli) dall’altra ci sono alcune cose che le mamme trovano decisamente utili da avere sempre a portata di mano.

Un accessorio su tutti è il foulard. Si tratta infatti di un oggetto estremamente trasversale, semplice e facile da utilizzare in molti modi diversi. Quante mamme di neonati, ad esempio, ne fanno uso durante il momento dell’allattamento in locali pubblici per ritagliarsi un po’ di privacy insieme al proprio bebè?

Il foulard di seta, o la stola di lana oppure anche la stola di seta risultano particolarmente comodi alle mamme, in diversi momenti della vita del bambino e della loro quotidianità. Indossato come foulard donna al collo, il foulard stesso si trasforma in lenzuolo per il bambino, da appoggiare nella carrozzina o nel passeggino, per proteggere il piccolo da aria e vento. Insomma, un solo accessorio per decine di utilizzi. Mica poco!

Perché le mamme amano i foulard?

Le mamme amano i foulard perché sono belli da vedere e comodi da usare, ma anche pratici da avere sempre nella borsa e di conseguenza utili in varie occasioni, sia per se stesse, sia per i figli.

Non è certo necessario essere mamme per sapere che in ogni stagione un foulard, una stola, una pashmina oppure una sciarpa possono rivelarsi indispensabili per proteggerci o tenerci al caldo; il tutto senza dimenticare l’eleganza e la raffinatezza, che rendono ogni donna sempre femminile in ogni momento e in ogni occasione, dalla più mondana alla più casual. Con o senza figli.

Le donne che sono anche mamme, tuttavia possono godere di un vantaggio in più, poiché lo stesso foulard che utilizzano loro in caso di aumento di aria condizionata o di vento improvviso, lo possono poi riproporre anche sulla loro piccola creatura, in diversi modi, ma praticamente ad ogni età.

A meno che non sia praticamente inservibile, quindi, non eliminate mai nessuno dei vostri foulard, perché la verità è che sicuramente arriverà il momento in cui tornerà utile o perfetto per accompagnare il vostro look, rendendovi irresistibili.

Foulard: accessorio senza tempo

Non esiste un’età per indossare il foulard. Giovani e meno giovani si possono sbizzarrire indossando foulard in diverse accezioni: dal pareo alla bandana per capelli, dalla cintura al top, passando per fascia per capelli e borsa fashion, le possibilità di indossare un foulard di seta sono davvero le più diverse e per questo mettono d’accordo davvero tutte le donne del mondo, tanto in estate, quanto in inverno.

Figli e figlie di tutto il mondo udite udite… Se dovesse mai capitarvi di avere un dubbio e non sapere cosa regalare alla mamma in qualunque occasione (compleanno, Natale, festa della mamma, onomastico, ecc…) il consiglio è quello di prendere in considerazione l’ipotesi di regalarle un foulard. È vero, ne avrà già molti all’interno del guardaroba, ma se vi può consolare un foulard di seta in più è solo ben accetto. In aggiunta potreste magari pensare di proporre qualche nuova soluzione di utilizzo, così da coinvolgere le mamme e regalare loro qualche nuovo spunto di stile.

Neo mamme, foulard e stile

Essere mamma non significa dire addio all’eleganza e alle tendenze, anzi. La maternità fornisce sempre nuovi spunti su come essere sempre al passo con i trend, anche con il pancione (prima) e con il bebè (poi). Non è solo una questione di capi di abbigliamento, perché spesso è sufficiente abbinare l’accessorio giusto per essere glamour. Quale accessorio? Semplice, il foulard! Anche il più vecchiotto può fare la sua egregia figura se indossato con stile, magari accostandolo ad un outfit moderno da vera mamma fashion victim!

E se invece la vostra parola d’odrine è “comodità”, non disperate, perché stile e comodità possono viaggiare sullo stesso binario. In Primavera-Estate una stola di seta e in Autunno-Inverno una maxi sciarpa o una sciarpa di marca magari un po’ particolare nei colori o nella fanasia, possono dare quel tocco di unicità che renderà speciale la vostra proposta di look, anche se state solo andando al parco con il vostro cucciolo.

Fonte foto: Unsplash