foulard nei capelli come non farlo scivolare
Fashion

Foulard nei capelli: come non farlo scivolare

Quando si parla di moda non è solo il mondo dell’abbigliamento ad essere in primo piano, bensì anche tutto ciò che vi ruota attorno. Dalle calzature ai gioielli, passando per accessori vari, make-up e acconciature. Curare tutto nei dettagli permette di sentirsi sempre a proprio agio, che sia al lavoro o durante il tempo libero.

Stagione dopo stagione le proposte si susseguono, più o meno innovative, ma sempre degne di nota, soprattutto per le fashion victim più agguerrite, che non perdono mai occasione per seguire le tendenze del momento e realizzare outfit contemporanei e creativi.

Spesse volte il segreto per essere sempre meravigliosamente fashion è nei dettagli, o meglio, in quelli che apparentemente sembrano “solo dei semplici dettagli” ma che si rivelano poi il fulcro dell’intero look, senza i quali non si potrebbe ottenere l’effetto desiderato.

Un esempio su tutti è dato dagli accessori, la colonna portante di un vero e proprio outfit che si rispetti. Considerando gli accessori, a farla da padrone è il foulard, il must-have di ogni stagione, nonché evergreen immancabile in ogni guardaroba. A seconda della stagione e dell’occasione, ecco che il foulard si può declinare in molte vesti differenti, tutte diverse e contemporaneamente uniche.

Foulard nei capelli. Bandana, fascia, turbante e molto altro ancora

Il foulard nei capelli, ma anche la bandana in testa sono tendenzialmente una scelta interessante per i look di Primavera-Estate, sempre molto colorati e caratterizzati da tessuti leggeri e scivolati. Il foulard nei capelli rappresenta una tendenza moda pensata per tutte le età e per tutti gli stili, da quello più casual, a quello più rock.

Foulards, sciarpine leggere, sciarpe creative e stole sono facili da reinventare e da indossare in tutte le occasioni, abbinandole ad ogni tipo di look. Il foulard di seta (quello presente più frequentemente negli armadi di ogni donna) è un accessorio sempre perfetto, facile da indossare e da armonizzare con il resto dell’outfit.

Tra le diverse possibilità che offre il foulard c’è quella di indossarlo in testa. Come bandana, come turbante, come fascia o semplicemente come copricapo, il foulard di seta incontra tutti i gusti ed è adatto a tutte le età.

Foulard nei capelli. Come indossarlo?

Va da sé che il gusto personale deve sempre essere preso in considerazione, soprattutto quando si tratta di stile, tuttavia ci sono alcune linee guida adatte generalmente per tutte le situazioni. Indossare il foulard nei capelli è facile e richiede davvero poche semplici mosse. Scegliete voi se preferite l’effetto fascia o l’effetto turbante, dopodiché sperimentate differenti effetti estetici e lasciatevi ispirare dal mood del momento.

Una volta indossato il foulard in testa potrebbe succedere un piccolo inconveniente, poiché la seta ha la tendenza a scivolare, rendendo difficile la tenuta della vostra creazione. Come fare dunque per non fare scivolare il foulard una volta indossato sulla testa? Le possibilità non sono poi così numerose, ma qualche trucchetto furbo lo si trova sempre.

Foulard nei capelli: come non farlo scivolare?

Ecco alcune possibilità che esistono per evitare che il foulard di seta scivoli una volta indossato. Naturalmente tutto dipende dalla manualità, ma anche dall’effetto ultimo che si vuole dare. Fate qualche tentativo e certamente troverete ciò che meglio si addice a voi.

1. Nodi. La cosa più semplice che si possa fare per evitare che la seta scivoli dalla testa è quella di realizzare uno o più nodi, così da bloccare il tessuto. Il nodo si può fare sotto la nuca se lo si vuole nascondere, ma anche lateralmente o frontalmente, proponendo così un effetto diverso.

2. Forcine o mollette. L’utilizzo di forcine o mollettine varie è una buona soluzione, adatta tanto per chi porta i capelli lunghi, quanto per chi invece sfoggia acconciature più corte. Un accorgimento: cercate forcine in tinta con il vostro colore di capelli e possibilmente che si nascondano anche tra le fantasie dei foulards. Le forcine e le mollette devono risultare il più invisibile possibile.

3. Acconciature furbe. Provate a fare una semplice coda di cavallo e intrecciare all’interno della stessa il vostro foulard. Si tratta di un ottimo punto di partenza per bloccare l’estremità del tessuto. Un’altra idea, se vi piacciono le trecce, è quella di utilizzare il foulard come parte integrante dell’acconciatura e quindi come ciocca per la vostra treccia. Provare per credere, il risultato sarà invidiabile.

4. Elastici. Sia che scegliate di utilizzare un solo elastico, sia che invece optiate per più elastici magari piccoli, l’idea di base è sempre quella di sfruttare gli elastici per tenere fermo il foulard, così non avrete più il pensiero di ritoccare l’acconciatura e sarete perfette tutto il giorno.

Fonte foto: Photo by Dids from Pexels