come fare nodi foulard
Fashion

Nodi foulard: 6 modi per annodare i foulards

Gli accessori sono da sempre i migliori accompagnatori per ogni look. Nel corso degli anni sono cambiati, alcuni sono stati rivalutati, altri sono scomparsi piano piano con il passare del tempo e delle mode, lasciando spazio ad altri capi.

Ma ormai è noto a tutti, le mode (quasi tutte) tornano e con loro anche i must-have che le hanno portate in cima alla vetta delle tendenze.

A dominare passerelle e classifiche dei capi che non potranno mancare nell’armadio stagione dopo stagione ci sono anche (ma non solo) gli accessori. Tra gli intramontabili evergreen troviamo il foulard, perfetto per donna e per uomo, ma particolarmente adatto anche per i più piccoli.

Il foulard di seta è un capo che sa unire praticità e stile, riuscendo ad essere utilizzabile tanto nella quotidianità della routine di tutti i giorni, quanto nelle occasioni più eleganti e speciali.

Tutto questo è possibile grazie alla caratteristica più importante del foulard, ovvero la versatilità. Il foulard ha molte facce diverse e per questo può vantare anche differenti personalità. Non vi resta che scoprire quelle più adatte al vostro look e al vostro stile.

Una volta scelto il foulard adatto all’outfit proposto, la prima cosa da fare è capire quale effetto si desidera proporre.

Come vogliamo che appaia il foulard una volta indossato? In base alla risposta data a questo quesito, si dovrà procedere con la scelta del nodo (o del “non nodo”) da fare al foulard. Sebbene possa sembrare apparentemente difficile, in realtà è molto semplice per tutti.

Nodi foulard: come farli

I nodi che si possono fare ai foulard sono davvero tantissimi e ognuno può decidere di personalizzare l’accessorio come meglio preferisce. Si può decidere di giocare anche con sciarpine, sciarpe leggere, pashmine, sciarpe chiuse o maxi sciarpe, a seconda della stagione e dell’occasione in cui sfoggiarle.

Se siete amanti di foulard personalizzati o sciarpe creative non temete, anche con i capi più speciali è possibile creare look diversi e sempre glamour.

1. Nodo semplice

Il nodo semplice è la cosa più facile che si possa fare, ancora più veloce di allacciarsi i lacci delle scarpe. Basterà prendere il foulard e fare un nodo, ma starà a voi decidere dove posizionare tale nodo e che lunghezza lasciare ai due lembi del foulard che rimarranno liberi.

Nonostante sia particolarmente “basico”, il nodo semplice può essere proposto anche in abbinamento con gli abiti più chic; in quel caso, magari, tendete a preferire scialli o stole eleganti, così darete un tocco di femminilità in più all’intero outfit.

2. Fiocco

Un modo decisamente carino per sfoggiare il foulard di seta è quello di indossarlo al collo (ma anche come foulard al polso è un’idea) facendo un fiocco, da portare poi frontale, laterale o anche sotto la nuca.

Il fiocco è particolarmente indicato per tutte le amanti dello stile romantico e bon ton, sempre elegante e mai esagerato nei colori e negli accostamenti.

3. Bandana o turbante

Indossare un foulard come bandana per capelli o come turbante è sicuramente un modo un po’ diverso per proporre l’accessorio, anche se ultimamente si sta diffondendo sempre di più, soprattutto fra le più giovani.

La bandana è piuttosto utile (nonché bella) da indossare durante i mesi estivi, mentre il turbante non ha stagione, va bene sempre ed è perfetto per qualsiasi tipo di taglio di capelli.

4. Senza nodo

Il bello del foulard è che si può indossare anche senza fargli obbligatoriamente un nodo. Si può decidere infatti di avvolgerlo intorno al collo, facendo uno o più giri, ma anche lasciarlo cadere sulle spalle o sul petto senza bisogno di aggiungere altro.

Il consiglio, in questo caso, è quello di fare attenzione alla tipologia di foulard scelto. Un focus particolare deve andare sia alla grandezza, sia alla fantasia, perché l’accessorio si deve abbinare al meglio al look scelto.

5. Nodo ascot

Il nodo ascot nasce principalmente come nodo destinato ai foulard per uomo, ma nel corso del tempo ha perso un po’ la sua connotazione esclusivamente maschile, riuscendo ad adattarsi anche ad alcuni outfit più femminili.

È un nodo che richiama un’eleganza senza tempo, ma anche capace di dare un’immagine unica se rivisitato in chiave moderna e contemporanea. Da provare sicuramente con la camicia, ma anche con i look più casual e sportswear.

6. Triangolo

Un po’ stile bandito, il foulard a triangolo è certamente tra i più utilizzati. È sufficiente fare una piega diagonale ed ecco il triangolo, facile da indossare e anche da annodare. Il nodo può essere fatto dietro la testa, ma anche sul davanti, qualora la lunghezza del foulard lo permetta.

Il foulard a triangolo accompagna perfettamente gli outfit più sportivi ed è perfetto per proteggere collo e gola dalle temperature più scomode durante la primavera o l’autunno. Da provare anche durante gli allenamenti all’aperto.

Fonte foto: Unsplash