bandane personalizzate
Lifestyle

Bandane personalizzate per cani: quando usarle

Gli amanti degli animali sono davvero tantissimi in tutto il mondo. Per alcuni gli amici a quattro zampe diventano dei veri compagni di vita, mentre per altri sono delle vere star da trattare come tali.

Cani e gatti sono tra i più frequenti nel panorama degli animali domestici e fortunatamente sono molte le persone che decidono di prendersene cura, ricevendo in cambio una quantità di affetto difficile da descrivere e da far capire a chi non li ama particolarmente.

Ma il mondo degli animali, oltre a cure e carezze, spesso risveglia anche il lato più fashion dei padroni, che tante volte non perdono occasione di acquistare accessori di tendenza per il loro amico quadrupede. Vale per i gatti, molti dei quali possono sfoggiare collarini con medagliette davvero fashion, ma vale principalmente per i cani, che ogni tanto diventano dei veri e propri influencer.

Acquistare oggetti e accessori per i propri cani è divertente, soprattutto se il nostro cane sembra apprezzare le nostre proposte. Non solo ossa di gomma, premi golosi o giochini di peluche, ma veri e propri outfit da star. Tra le varie tipologie di accessori e capi di abbigliamento che si possono acquistare per i cani, c’è la bandana.

Si tratta di un accessorio utile e di tendenza, pensato per poter essere indossato sia dai cani di taglia grande, sia da quelli più piccoli. Far usare al nostro cane la bandana non è certo indispensabile, ma è vero che dona ancora più fascino al nostro amico a quattro zampe.

Accanto a cappottini, mantelle e gioielli (ebbene sì, c’è anche chi fa indossare al cane collari gioiello più o meno preziosi) c’è la bandana, l’accessorio che rende ancora più unico il nostro migliore amico, senza infastidirlo.

Un tocco di stile anche al cane è una scelta che fanno in tanti, ma quando usare la bandana personalizzata? Per i cani, infatti, esistono anche bandane che si possono customizzare in base alle richieste del padrone, magari con il nome o con qualche simbolo o disegno particolarmente fashion.

Esattamente come succede per la moda, anche il mondo canino ha le sue tendenze e i padroni più abituati a postare foto e stories sui canali social lo sanno bene, tanto da trasformare i loro cagnolini in vere e proprie celebrities.

Come fare una bandana per cane?

Negozi per animali che vendano bandane per cani ne esistono, ma la verità è che si tratta di un accessorio che possiamo fare anche noi a casa, senza bisogno di aver particolari abilità o conoscenze in materia di sartoria.

Innanzitutto, è importante scegliere il tessuto che darà vita alla bandana per cane. Potrebbe essere un foulard di seta che non usiamo più, ma anche un fazzoletto di stoffa o uno scialle elegante che non fa più al caso nostro. Dopodiché, in base alla taglia del nostro cane, si andrà a tagliare la dimensione più adatta a lui.

Generalmente per un cane di taglia piccola è sufficiente realizzare un quadrato di 35×35, per un cane di taglia media un quadrato di 45×45 e per un cane di taglia grande un quadrato di 65×65.

Bandane personalizzate per cani. Quali stoffe scegliere?

Per realizzare bandane divertenti, scegliete stoffe colorate, magari anche in fantasia, così darete al vostro cane un tocco di vivacità in più. Esattamente come accade sulle passerelle più seguite del mondo del fashion, anche per la scelta della bandana dedicata al cane, si può pensare di seguire le tendenze del momento in materia di fantasie o colori, ricordando sempre che non tutti i colori e tutti gli accostamenti sono adatti in tutte le stagioni.

Un occhio di riguardo lo merita anche la scelta della stoffa con quale andrete a realizzare la bandana, poiché non tutti i materiali sono adatti ai nostri amici a quattro zampe.

Meglio optare sempre per tessuti morbidi, come il cotone, che è anche facile da lavare, permettendovi così un ricambio più facile e sicuramente meno stressante. Evitate tessuti “rigidi” che potrebbero rischiare di infastidire il cane, rendendo la vostra idea di bandana certamente meno piacevole per lui e di conseguenza anche per voi, che non avrete più il cuore di fargliela indossare.

Largo dunque anche alle stoffe da riciclo, magari derivanti da camice che non utilizzate più. E per divertirvi maggiormente, dedicatevi al patchwork (sempre che abbiate una seppure minima manualità con ago e filo), riuscendo così a riutilizzare pezzetti di stoffa che diversamente avreste buttato.

Non c’è limite alla fantasia, soprattutto in materia di colori, di riciclo e di bandane creative per cani. Provare per credere!

Ecco dunque che in un attimo penserete a realizzare bandane animalier, bandane zebrate, bandane a righe, bandane a pois, bandane floreali e chi più ne ha più ne metta, ma ricordate sempre che la bandana deve rendere più carino e simpatico il vostro cane, quindi… buon divertimento!

Fonte foto: Unsplash